Pratiche cimiteriali e detrazioni fiscali

Disbrigo pratiche funerarie

pratiche cimiteriali detrazioni fiscali

Le spese funebri, cioè quelle che si riferiscono al funerale vero e proprio ( cofano, servizio con auto funebre, disbrigo pratiche) oltre ad essere prestazioni esenti da IVA, possono essere inserite nella dichiarazione dei redditi per un importo complessivo di € 1.549,37 a decesso e danno diritto ad una detrazione dall’ IRPEF del 19 % pari a € 294,38.

Di seguito un elenco delle spese funebri detraibili con riferimento al decesso dei seguenti familiari:

  • Coniuge
  • Figli legitmi, legittimati, naturali, adottivi e, in loro mancanza, i discendenti prossimi, anche naturali
  • Figli affidati o affiliati
  • Genitori e, in loro mancanza, gli ascendenti prossimi, anche naturali
  • Gli adottanti
  • Fratelli e sorelle
  • Generi e nuore
  • Suocero e suocera

Non è necessario che tali soggetti deceduti siano stati a carico o siano stati conviventi del contribuente che ha sostenuto le spese funebri. La fattura può essere intestata ad una sola persona o cointestata a più aventi diritto, in tal caso la detrazione sarà suddivisa fra gli intestatari non necessariamente in parti uguali. Se nello stesso anno si verificano più eventi luttuosi le spese funebri possono essere portate in detrazione entro il limite di € 1.549,37 per ogni decesso.

La Onoranze Funebri Paradiso sita in località Viallesi, 36/a a Montagnano, frazione di Monte San Savino in provincia di Arezzo, offre servizio pratiche funerarie ed affiancamento sul disbrigo del materiale burocratico in riferimento all'evento luttuoso.

Share by: